israele e gli "organi"

31 08 2009

http://it.peacereporter.net/articolo/17308
Giornale+svedese%3A+esercito+israeliano+%27rapisce%27+palestinesi+per+prelevarne+gli+organi

19/08/2009
Giornale svedese: esercito israeliano ‘rapisce’ palestinesi per prelevarne gli organi

La denuncia di Aftonbladet ha provocato un terremoto diplomatico

L’articolo del principale giornale svedese, Aftonbladet, che accusa i soldati israeliani di rapire palestinesi per prelevarne gli organi, sta causando un terremoto diplomatico tra i due Paesi. L’ambasciata di Israele a Stoccolma prenderà ‘provvedimenti’ in queste ore, mentre è prevista la convocazione dell’ambasciatore svedese al ministero degli Esteri israeliano.

Aftonbladet è uscito la settimana scorsa con una serie di racconti di palestinesi che denunciano come nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania giovani feriti o uccisi vengano ‘prelevati’ dalle Forze armate israeliane (Idf) e riconsegnati alle famiglie senza alcuni organi. “I nostri figli diventano involontari donatori, mi hanno raccontato i parenti di Khaled di Nablus, o la madre di Raed di Jenin, o gli zii di Machmod e Nafes a Gaza, tutti scomparsi per alcuni giorni e riportati alle famiglie nottetempo, già cadaveri e sottoposti ad autopsia”, scrive l’autore dell’articolo, Donald Bostrom. Questi cita anche un episodio risalente al 1992, durante la prima Intifada. Secondo Bostrom, l’Idf avrebbe rapito un giovane, Bilal, che tirava pietre alle truppe israeliane nell’area di Nablus. Colpito al petto, alle gambe e allo stomaco da proiettili israeliani, è stato portato in un ospedale militare in elicottero e condotto in un posto “ignoto ai parenti”. Cinque notti dopo, il corpo è stato riconsegnato ai genitori, avvolto in lenzuola verdi da ospedale. Sempre secondo Bostrom, Bilal era stato aperto dallo stomaco alla gola per un preciso motivo.

L’articolo include anche un collegamento a una recente inchiesta su un gruppo criminale nel New Jersey, che include diversi rabbini statunitensi, accusati di negoziare la compravendita di un rene umano per un trapianto.

La critica alla pesante denuncia di Aftonbladet giunge dapprima da un altro giornale svedese, il liberale – e rivale – Sydsvenskan, che accusa apertamente Bostrom di antisemitismo: “Abbiamo già sentito questa storia – scrive la testata – in una forma o nell’altra. Segue il classico schema della cospirazione: i teorici prendono un numero enorme di fili sparsi e tentano il lettore a metterli insieme in un tessuto che non ha alcuna connessione. Sussurri, fonti anonime, voci. E’ tutto. La difesa è ugualmente prevedibile: ‘Anti-semitismo’, e la risposta ‘No no, solo critica di Israele”.

Il ministero degli Esteri ha reagito con furore, per bocca del portavoce Yigal Palmor, che ha definito la pubblicazione un “marchio d’infamia” per la stampa svedese, un'”isteria razzista nella sua forma peggiore”. “Nessuno – ha aggiunto – dovrebbe tollerare questo infame medievale libello demonizzante che sicuramente può incoraggiare a compiere crimini contro gli ebrei”.

Oggi è arrivata la risposta di Donald Bostrom, l’autore dell”infamante’ articolo: “Non sono antisemita – dice – e mi rattrista molto sentire persone che mi accusano di questo. Ora che la storia riemerge in superficie, la mia intenzione era di evidenziare il legame con la ‘cosca’ del New Jersey e il fatto che debba aprirsi un’inchiesta sul caso del prelevamento degli organi”.

L’ambasciata svedese a Tel Aviv ha condannato l’articolo come “scioccante e terribile, per noi svedesi come per i cittadini israeliani. Come in Israele, la libertà di stampa prevale anche in Svezia. Ma la libertà di stampa e quella di espressione sono libertà che portano con sè una certa responsabilità”, ha detto l’ambasciatrice svedese Elisabet Borsiin Bonnier.

Luca Galassi

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: