Indagine IBM sul web: calo della sicurezza

4 09 2009

Secondo un’idagine dell’ IBM (X-Force 2009 Mid-Year Trend and Risk Report) la situazione sulla sicurezza del web risulta essere allarmante. I dati forniti indicano un aumento dei rischi a livello globale: pare che siano aumentati del 508% i link a siti web maligni, sono individuati sempre piu’ frequentemente riferimenti a pagine web pericolose annidate all’interno di siti web, motori di ricerca, blog, forum e riviste online (contenuti condierati sicuri).

Aumentano i documenti PDF contenenti codice dannoso, che sfrutta le vulnerabilita’ dei software di lettura, soprattutto delle versioni piu’ vecchie (sono necessari gli aggiornamenti). Rispetto allo scorso anno sono raddoppiati i contentui sospetti e offuscati.


Il problema della sicurezza del web e’ un problema, oltre che di browser (firefox, internet explorer, ecc), soprattutto di applicazioni web. I malfattori, sfruttando le vulnerabilita’ di queste, hanno accesso ai dati personali, con il rischio che ne consegue ( manipolazione, furto), ma anche al possibile controllo delle macchine vulnerabili.

Secondo Kris Lamb (direttore dell’IBM X-Force), sono aumentati i siti che ospitano malware e gli attacchi web mascherati (come detto prima attraverso codice nocivo nei documenti PDF, DOC).
I dati forniti dalla ricerca indicano un calo sostanziale della sicurezza del web al pari passo con l’aumento di applicazioni, contenuti, plugin e applicazioni server interoperabili fra loro e fra i browser.

Fra i malware piu’ utilizzati troviamo i trojan, sviluppati per infettare la macchina malcapitata per sottrarre informazioni personali o sfruttata come base per attacchi verso macchine terzi.

Il mio personale consiglio, a fronte di questi dati, e’ di essere al massimo prudenti nella navigazione e, soprattutto, di non fidarsi troppo di link inviati attraverso programmi di messaggistica instantanea ( MSN, Pidgin, aMSN, ecc).
Attenzione anche alle email con contenuto “strano”: parliamo del fenomeno del phishing, attraverso il quale, si sfrutta l’ignoranza (scusate il termine) dell’utente per reindirizzarlo su pagine finte e rubare dati di banche o carte di credito.
Condite il tutto con la scrupolisita’ nell’effettuare aggiornamenti di sicurezza del sistema operativo e dei software che avete installati sulla vostra macchina.
Se non siete sicuri non cliccate su link che sembrano apparentemente di “fiducia”.
Se utilizzate carte di credito o avete un conto online non digitate i vostri codici attraverso la tastiera (esistono programmi maligni che “leggono” i tasti digitati) ma utilizzate la tastiera a video.
Insomma prestate molta attenzione e prudenza nella navigazione sul web.

Se avete bisogno di chiarimenti contattatemi senza esitazione 😀

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: