Un’ex modella rivela alla Finanza “Bertolaso con Gianpi a Palazzo Grazioli”

21 09 2009

BARI – Della cocaina ha raccontato quello che voleva. Ma più di un indizio, ormai, suggerisce che Gianpaolo Tarantini lo stesso ha fatto con le escort. Ha lavorato alla “riduzione del danno” scommettendo sul silenzio interessato di tutti. E nei suoi ricordi “selettivi”, ha aggiustato la scena di Palazzo Grazioli (18 incontri, 30 ragazze) ripulendola da qualche ingombrante testimone, popolandola di due sole presenze maschili. Il Presidente, quale “ignaro utilizzatore finale”, e l’innocuo chansonnier di corte, Apicella. Fino a quando – è storia di questi giorni – il gioco ha cominciato a rompersi. E, tanto per cominciare, con le deposizioni delle ragazze sin qui non ancora ascoltate, qualcuno di quegli ospiti “dimenticati”, suo malgrado, ha iniziato a fare capolino, tradendone l’imbarazzo. Guido Bertolaso, capo della Protezione civile. Fabrizio Del Noce, già direttore di Rai1, oggi di Rai fiction.


Già era accaduto che nei ricordi della serata trascorsa nell’autunno 2008 da Terry De Nicolo a Palazzo Grazioli (“Ebbi a retribuirla anticipatamente nella previsione di una sua prestazione sessuale”, mette a verbale Tarantini), affiorassero genericamente “un uomo delle istituzioni e un noto imprenditore”. Venerdì scorso, a Roma, i militari che interrogano Stella Novarino, nome d’arte Stella Jean, hanno maggiore fortuna. La donna, una ex modella oggi stilista, non ha nulla da nascondere. Non è una escort, non è amica di “Gianpi”, non è sul suo libro paga di ruffiano. Finisce per caso a Palazzo Grazioli la sera del 2 dicembre 2008, intruppata con Luciana Francioli, Manuela Arcuri, Francesca Lana e, naturalmente, Tarantini. Di quella “cena formale” – come spiegherà al quotidiano di famiglia “il Giornale” – ha ricordi nitidi. La visione collettiva su maxi-schermo dei successi del Presidente. Le canzoni. Le farfalle, naturalmente. Ma ricorda anche i nomi dei due ospiti che con il Presidente e le ragazze siedono al tavolo. Guido Bertolaso, appunto, e Fabrizio Del Noce.

Il dettaglio non è irrilevante. Non più tardi del 9 settembre, il capo della Protezione Civile era tornato a dire di aver incontrato Tarantini in “due sole occasioni”, durante le quali gli erano state “descritte le attività delle aziende legate al gruppo Intini” (imprenditore barese di cui Tarantini era consulente ndr.). “Né – aveva aggiunto – un funzionario dello Stato piò sottrarsi ad essere interlocutore di chi vuole sviluppare il made in Italy”. La cena del 2 dicembre 2008 è stata una di quelle occasioni? A palazzo Grazioli si è discusso di sviluppo del made in Italy con Luciana Francioli, Manuela Arcuri, Francesca Lana e Stella Novarino? Rintracciato da “Repubblica”, un portavoce dello staff del capo della Protezione Civile, taglia corto. “Il dottor Bertolaso non ha alcun ricordo di quella serata. E comunque, non deve sorprendere che frequenti palazzo Grazioli di sera, perché muovendosi tra un emergenza e l’altra, è quello l’unico momento in cui poter parlare con il Presidente”. Detta altrimenti, Bertolaso ha cancellato il volto di Tarantini, come quello delle ragazze e se anche fosse vera la circostanza della sua presenza a Palazzo Grazioli il 2 dicembre 2008, la cosa si può agevolmente spiegare con la necessità di interloquire con il Presidente sulle emergenze del Paese. Stella Novarino, la ricorda diversamente. A tavola non si parla né dei rifiuti a Napoli, né di un terremoto che deve ancora arrivare. Bertolaso siede per l’intera cena insieme a Tarantini e – come spiega Roberto Ruggiero, avvocato della Novarino – quando la ragazza si congeda per tornare a casa, le chiede come mai non abbia preso con sé le farfalle di cui il Presidente ha fatto omaggio le ospiti.

Bertolaso non è fortunato, perché anche Fabrizio Del Noce ha buona memoria. “Certo che c’era. A tavola, Bertolaso era seduto accanto a me. Ricordo che cantammo tutti insieme. Che parlammo di alcuni eventi televisivi da organizzare in vista del G8 della Maddalena”. E Tarantini? “Non metto in dubbio i ricordi della ragazza, ma sono un tipo poco fisionomista e comunque capita di non ricordare persone che ti vengono presentate, ma che per te sono perfette sconosciute. Né ricordo di aver mai avuto colloqui con lui. Da quello che ho letto, Tarantini era interessato alla Protezione Civile, non alla televisione”. Forse alla tv erano interessate le ragazze. “Con me, sulla rete ammiraglia non hanno mai trovato spazio questuanti. Naturalmente, parlo per me”.

fonte repubblica.it

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: