Verdetto in Cile per la fornitura di armi illegale alla Croazia durante la guerra

7 10 2009

Zagabria – Il Tribunale del Cile ha condannato ad una pena detentiva quattro membri dell’esercito cileno, coinvolti in omicidio e vendita illegale di armi alla Croazia nei primi anni ’90, sotto l’embargo delle Nazioni Unite per le forniture di armi alle ex repubbliche jugoslave. Il colonnello Hérard Uber, capo del servizio militare per la direzione della logistica, è stato ucciso all’inizio del 1992 dopo aver testimoniato per le autorità sull’esistenza di un traffico di armi verso la Croazia di 11,5 tonnellate, nel pieno della guerra dei Balcani. Il suo corpo è stato ritrovato nel fiume Majo a sud della capitale del Cile, Santiago del Cile.

Condannati 4 militari
Altri 4 ufficiali, tutti in pensione, sono finiti nelle maglie della giustizia cilena. I tempi dell’intoccabilità dei militari sono finiti con la morte dell’ex dittatore Pinochet. Due generali – Victor Lizarraga e Carlos Krum – e due colonnelli – Manuel Provis e julio Munoz- sono stati condannati a pene fra 2 e 8 anni per l’assassinio(archiviato come suicidio) nel’ 92 – Hérard Uber

da indymedia

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: