William Blake ai giorni nostri

1 09 2009

Mi e’ venuto in mente di scrivere e condividere con voi una poesia di William Blake, il bimbo nero. Questa fa parte della raccolta “Canti dell’Innocenza e dell’Esperienza”.

Una poesia che ancora oggi colpisce e fa riflettere.

Il bimbo nero

Mamma mi fece nel selvaggio sud,
ed io son nero, pero’ bianca ho l’anima;
il bimbo inglese e’ bianco come un angelo,
mentr’io son nero, orfano di luce.

La mamma mi educava sotto un albero,
prima che il giorno riscaldasse troppo;
e prendendomi in grembo mi baciava,
additava l’oriente e poi diceva:

“guarda il sole che sorge: la sta Dio,
e largisce il suo lume e il suo calore;
da fiori e piante, ad animali e uomini
conforto all’alba, e gioia a mezzogiorno.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci