Aggressione a Silvio Berlusconi – Un nuovo clamoroso particolare.

28 12 2009
Annunci




Primo anniversario di Piombo Fuso: Gaza è ancora devastata.

24 12 2009

Gaza – Infopal. Un giorno che non può essere cancellato dalla memoria del mondo intero. Aerei da guerra sfrecciano nel cielo e lanciano missili e bombe sulle sedi delle amministrazioni, sulle abitazioni e sui civili innocenti. Intere famiglie sterminate, case rase al suolo, esplosioni e urla di mamme e bambini… le sirene delle ambulanze che non smettono mai di suonare. Questa è la scena che si vive a Gaza a mezzogiorno del 27 dicembre 2008. Quel giorno, le forze di occupazione israeliane hanno perpetrato i crimini più incredibili e orrendi contro le persone e le cose. Quella data ha segnato infatti l’inizio dell’aggressione alla Striscia di Gaza (un fazzoletto di terra di appena 360 chilometri quadrati, lunga circa 40 km e larga appena 9) sotto falsi pretesti: l’eliminazione di Hamas, votato dal popolo palestinese, e la liberazione di Gilad Shalit, il soldato israeliano catturato dai gruppi della Resistenza palestinese. Ma Hamas è rimasta dov’era e Shalit non è stato liberato.
Leggi il seguito di questo post »





A scuola di cannabis

21 12 2009

In classe non si fuma. Ma si passa molto tempo ad annusare, a discutere sui metodi di inalazione e stabilire qual’e’ la pianta migliore. Benvenuti all’universita’ della marijuana di DEtroit. Qui, guidati da orticoltori, medici e avvocati, gli studenti imparano a coltivare le piante e a proteggerle da usi illeciti. Il Med-Grow cannabis college e’ stato inaugurato di recente, dopo che, a novembre del 2008, lo stato del Michigan ha legalizzato l’uso della droga a fini terapeutici. “coltivare la cannabis in giardino per fumarla con gli amici e’ un conto”, dice Nick TEnnant, uno dei fondatori del college. “Ma se l’uso e’ a scopo terapeutico, bisogna saper riconoscere le varieta’ e le caratteristiche di ogni specie. Il processo di coltivazione e’ complesso. Se si lavora bene si possono fare molti soldi”. L’istituto rilascia ogni mese piu’ di mille certificati a consumatori e coltivatori del Michigan. La retta del corso e’ di 475 dollari per sei lezioni serali.
Leggi il seguito di questo post »





Ru486, il via alla pillola abortiva ma solo con ricovero in ospedale

10 12 2009

ROMA – La pillola abortiva sarà somministrata solo in ospedale e la donna dovrà rimanere ricoverata “dal momento dell’assunzione del farmaco fino alla verifica dell’espulsione del prodotto del concepimento”. La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’autorizzazione all’immissione in commercio della pillola Ru486 fa chiarezza intorno alle molte contestazioni sollevate nelle settimane scorse e dà il via libera definitivo all’aborto farmacologico.

A partire da domani gli ospedali potranno acquistare il Mifegyne, ma l’azienda francese Exelgyn produttrice del farmaco avvisa che le prime ordinazioni saranno evase non prima di febbraio. L’autorizzazione è stata concessa nell’ultima riunione del Cda dell’Agenzia il 2 dicembre scorso dopo la richiesta del ministro Sacconi di ulteriori precisazioni sulla necessità del ricovero ospedaliero.
Leggi il seguito di questo post »





Cresce del 44,6% la “tassa sugli imbecilli”

18 11 2009

AOSTA – “Nei primi dieci mesi del 2009 si è registrato un aumento delle perdite legate alla dipendenza da giochi e scommesse legalizzati del 44,6%. Rispetto allo stesso periodo precedente sono stati lasciati sul tavolo da gioco 812 mln in più.” La conferma arriva da uno studio presentato oggi a Saint – Vincent da Contribuenti.it che con Lo Sportello Antiusura monitora costantemente il fenomeno del gioco d’azzardo legalizzato, detto anche nell’antica Roma, la “tassa degli imbecilli”.
Leggi il seguito di questo post »





Influenza. Esperta Iss: “Stagionale non iniziata, attesa a breve”

13 11 2009

Attualmente, l’influenza stagionale in Italia non è ancora iniziata e rilevabile, tanto che non sono ancora stati isolati virus stagionali, di tipo A e B. A sottolinearlo è la responsabile del Centro Nazionale di Epidemiologia dell’Istituto superiore di sanità, Stefania Salmaso, rilevando che i casi registrati sinora sono pertanto attribuibili per la quasi totalità al virus A/H1N1 dell’influenza A.

“Al momento dunque – ha affermato Salmaso – si può assumere che i casi di sindromi influenzali registrati siano quasi totalmente attribuibili al virus pandemico A/H1N1”. Sulla base dei dati riferiti alle precedenti stagioni influenzali, ha rilevato l’esperta, “si può prevedere un inizio della diffusione dei virus influenzali stagionali tra il mese di novembre e la fine di dicembre”.

La campagna vaccinale contro l’influenza stagionale, ha ricordato Salmaso, è già cominciata ed è dunque possibile vaccinarsi su tutto il territorio nazionale. La vaccinazione contro l’influenza di stagione, ha precisato il segretario della Federazione dei medici di famiglia (Fimmg) Giacomo Milillo, “si effettua nella maggioranza dei casi negli studi dei medici di base, ed è consigliata soprattutto agli anziani sopra i 65 anni, ai malati cronici ed ai bambini a rischio per patologie”.





L’APPELLO PER LA CAMPAGNA DI BOICOTTAGGIO, DISINVESTIMENTO E SANZIONI DELL’ECONOMIA DI GUERRA ISRAELIANA

11 11 2009

Il documento scaturito dall’assemblea nazionale del 21 febbraio a Roma

Con la feroce aggressione alla Striscia di Gaza, lo Stato di Israele ha fornito al mondo l’ennesima conferma della volontà di procedere alla pulizia etnica del popolo palestinese. I 1300 morti, le migliaia di feriti, le immani distruzioni provocate da tre settimane di bombardamenti fanno seguito ad un embargo criminale – voluto e praticato da Israele, Stati Uniti ed Unione Europea – che da oltre due anni colpisce una delle popolazioni più povere del mondo, impedendo ogni attività commerciale e bloccando persino il transito degli aiuti umanitari.
Continua, dunque, l’occupazione israeliana della terra palestinese, la negazione del diritto di un popolo ad avere un suo Stato. Al dramma del milione e mezzo di Palestinesi segregati nella Striscia di Gaza fa da riscontro la trasformazione della Cisgiordania in un sistema di prigioni a cielo aperto, con le città e i villaggi isolati gli uni dagli altri dal Muro dell’Apartheid, che Israele ha continuato a costruire nonostante la sentenza della Corte di Giustizia Internazionale del 2004 e le risoluzioni dell’ONU, che continua a violare impunemente, con la complicità dei governi delle maggiori potenze mondiali.
Leggi il seguito di questo post »